SENTIERI E RIFUGI

ALPI GIULIE

Sentiero n. 630
Via Ferrata “Carlo Puppis”

Carnizza di Riofreddo Bivio sentiero n. 618 – Forca di Riobianco – Bivio sentiero n. 625

 

 

Dettagli:

Partenza: 
Carnizza di Riofreddo (quota 1447 m)

Arrivo:
Bivio sentiero n. 625 (quota 1650 m)

Dislivello ferrata: +850 m -470

Lunghezza: 3 Km

Tempo di percorrenza: 1 h 50′

Punti di appoggio: Ricovero Carnizza di Riofreddo

Difficoltà: PD (vedi legenda)

Sezione CAI di competenza: Tarvisio

Carta Tabacco: 019 Alpi Giulie Occidentali – Tarvisiano

Numero ferrata: 630F

 

Mappe:

mappa Mappa
Altimetria

DESCRIZIONE DEL PERCORSO:

Classica traversata nel cuore delle Alpi Giulie lungo l’importante itinerario che collega la Valle Rio del Lago e la Valle di Riofreddo. Questo percorso fu utilizzato dai militari austro-ungarici durante la guerra mondiale del 1915-18.
Da Carnizza di Riofreddo (quota 1447 m), all’incrocio con il sentiero CAI n. 618, il sentiero svolta a sinistra e prosegue verso Est.
Ora la traccia sale verso il Ricovero Carnizza di Riofreddo e poco prima di esso scende in un canale erboso, proseguendo a mezza costa tra mughi e in leggera discesa. Ora la traccia risale il pendio detritico in direzione Sud alla base delle rocce della Vetta Bella al termine del quale una serie di attrezzature consentono, con percorso a zig-zag, di risalire la placca rocciosa e portarsi verso la Forca di Riobianco (quota 1860 m).
Un ultimo tratto attrezzato consente di portarsi sul lato della valle del Rio Bianco e con ripida discesa su detriti prima e tra i mughi poi, nella parte finale e raggiungere il bivio sentiero n. 625 (quota 1650 m).

Dettaglio tempi di percorrenza:

  • Bivio sentiero n. 618 – Forca di Riobianco: 1h 30′
  • Forca di Riobianco – Bivio sentiero n. 625: 20′

 

Si ricorda che il sentiero va percorso muniti di adeguata attrezzatura (kit da ferrata).

 

 

© 2020 Commissione Giulio Carnica Sentieri, Rifugi e Opere Alpine - Tutti i diritti riservati - Note legali - Note carte Tabacco