SENTIERI E RIFUGI

ALPI GIULIE

Via Ferrata “Vandul”

Forca di Vandul – Bivacco S. Del Torso

 

 

Dettagli:

Partenza: 
Sentiero CAI n. 640 Forca di Vandul (quota 1986 m)

Arrivo:
Bivacco S. Del Torso (quota 2100 m)

Dislivello ferrata: 114 m

Punti di appoggio: Bivacco S. Del Torso

Difficoltà: PD (vedi legenda)

Sezione CAI di competenza: Cividale

Carta Tabacco: 019 Alpi Giulie Occidentali – Tarvisiano

Numero ferrata: 640aF

 

Mappe:

mappa Mappa

DESCRIZIONE DEL PERCORSO:

La breve Ferrata dalla Forca di Vandul, definita da Findenegg “Porta dell’Inferno”, in mezz’ora circa conduce, con un cavo continuo ed alcuni scalini, al crinale che unisce il Monte Zabus al Cimone.
Superata la cresta erbosa (quota 2124 m) si perviene al Bivacco S. Del Torso, all’attacco in discesa della Ferrata “Norina”, alla Forca de la Viene e, con passaggi di I° grado, alla vetta del Monte Cimone (2379 m).

 

Si ricorda che il sentiero va percorso muniti di adeguata attrezzatura (kit da ferrata).

 

AGIBILITA’

Attenzione! Alla Forca di Vandul:
-tenersi sulla sinistra del sentiero
-evitare di percorrere la traccia panoramica sulla destra: è sospesa nel vuoto causa grosso stacco di materiale

 

 

© 2020 Commissione Giulio Carnica Sentieri, Rifugi e Opere Alpine - Tutti i diritti riservati - Note legali - Note carte Tabacco